Python Zen

Python

 

 

Bello è meglio di brutto,
esplicito è meglio che implicito,
semplice è meglio che complesso, complesso è meglio che complicato,
lineare è meglio che nidificato,
sparso è meglio che denso,
la leggibilità conta,
i casi particolari non sono abbastanza speciali per infrangere le regole,
sebbene la praticità batte la purezza,
gli errori non dovrebbero mai passare sotto silenzio,
a meno che non vengano esplicitamente messi a tacere,
a fronte di ambiguità, rifiuta la tentazione di indovinare,
ci dovrebbe essere un modo ovvio (e preferibilmente uno solo) di fare le cose, anche se questo modo potrebbe non essere evidente da subito, a meno che non siate olandesi,
ora è meglio che mai,
anche se mai è spesso meglio di “proprio ora”,
se l’implementazione è difficile da spiegare, l’idea è pessima,
se l’implementazione è facile da spiegare, l’idea può essere buona,
i namespace sono una grande idea, usiamoli il più possibile!